mastoplasticaPer eseguire un intervento di aumento del seno indispensabili sono le protesi mammarie, un dispositivo medico che il chirurgo deve accuratamente selezionare a seconda delle esigenze e dell'estetica del paziente per assicurare un risultato naturale e armonico.

A tal proposito abbiamo rivolto alcune domande al Dott. Andrea Ingratta chirurgo plastico della città di Roma per fornirvi tutte le informazioni utili sugli impianti mammari.

Dott. Ingratta quali tipi di protesi abbiamo a nostra disposizione per forma?
Principalmente per una mastoplastica o mastopessi si utilizzano protesi mammarie rotonde o anatomiche. La prima tipologia presenta una forma con altezza e larghezza di ugual misura e si tratta di un tipo di impianto solitamente consigliato per ottenere un aumento della rotondità dall’alto verso in basso, nonché trasversale, dei seni. Invece le protesi anatomiche, anche note come protesi a goccia, hanno altezza e lunghezza differenti e sono indicate soprattutto nei casi di seno cadente e poco pieno.

E per quanto riguarda la grandezza dell'impianto? Esistono limiti?
La misura delle protesi può variare da circa 100 cc a oltre 700 cc, senza particolari limiti. Fondamentale per ottenere un aspetto naturale e armonico è lasciarsi guidare dal chirurgo. Il fine è sempre quello di evitare risultati innaturali ottendendo un seno dall'aspetto plastico e innaturale ma soprattutto sproporzionato al resto del corpo.

Dott. Ingratta l'inserimento delle protesi, indipendentemente dalla misura, influisce sull'allattamento?
Assolutamente no. Basta posizionare la protesi, eseguendo un’incisione sotto mammaria, in luogo retro-ghiandolare o retro-muscolare parziale (dual plane) in modo da non dover incidere in nessun modo la ghiandola mammaria e quindi intervenire nell’ambito anatomico dove sono presenti i dotti galattofori.

Quali marchi suggerisce per le protesi mammarie?
Per ottenere risultati naturali ma sopratutto duraturi e senza rischio di rottura negli anni o infezioni, fondamentale è che il chirurgo utilizzi protesi di qualità, che si affidi a marchi riconosciuti e conformi alle leggi.

Per maggiori informazioni sulle protesi mammarie a Roma c/o lo Studio Medico in Via Ipponio, 2 - Cap 00183, è possibile contattare il Dott. Ingratta telefonando al numero 333.81.01.257 oppure scrivendo direttamente attraverso il sito nell'apposito modulo di contatti.

4.75 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Punteggio 4.75 (2 Voti)
Dott. Andrea Ingratta Dott. Andrea Ingratta