I lobi auricolari possono andare incontro a traumatismi di vario tipo che ne richiedono la riparazione o ricostruzione. Sotto il peso degli orecchini infatti o per l’abitudine di portare dei dilatatori il lobo può perdere la sua normale conformazione apparendo slargato o diviso in due metà. Quest’ultimo fenomeno si definisce schisi e molto raramente è congenito, ossia presente fin dalla nascita, e più frequentemente è dovuto ad un trauma da strappamento.

COME SI SVOLGE L'INTERVENTO DI RIPARAZIONE DEI LOBI

La rottura del lobo può essere completa o incompleta e il trattamento per la sua riparazione è di tipo chirurgico. Durante la visita preliminare viene valutato il tipo di problema e consigliato il trattamento più idoneo per la sua risoluzione che nella grande maggioranza dei casi consiste in un piccolo intervento ambulatoriale in anestesia locale della durata di circa 20 minuti. Dopo aver riparato il lobo con tecniche di chirurgia plastica vengono applicati dei punti di sutura da rimuovere dopo circa 10-12 giorni in corso di medicazione. L’intervento è indolore e non richiede una interruzione delle normali attività quotidiane che possono essere riprese immediatamente. E’ importante sottolineare che bisognerà attendere almeno un mese prima di poter eseguire un nuovo foro per gli orecchini avendo l’accortezza di non farlo lungo la cicatrice residua all’intervento onde evitare una precoce recidiva del problema.


Per maggiori informazioni sull'intervento di chirurgia plastica per la ricostruzione dei lobi auricolari a Roma c/o lo Studio Medico in Via Ipponio, 2 - Cap 00183, è possibile contattare il Dott. Ingratta telefonando al numero oppure scrivendo direttamente attraverso il sito nell'apposito modulo di contatti.

Per garantire la massima tranquillità e trasparenza a tutti i pazienti che si recano presso i suoi centri il Dott. Ingratta garantisce l'utilizzo di prodotti certificati. Dott. Andrea Ingratta


Dott. Andrea Ingratta Dott. Andrea Ingratta